IQNA

23:45 - September 08, 2019
Notizie ID: 3484310
Il valico di frontiera Khosravi tra Iran e Iraq è stato riaperto dopo anni per facilitare il pellegrinaggio di Arbaeen

È stato riaperto venerdì durante una cerimonia alla quale hanno partecipato il ministro degli interni iraniano Abdolreza Rahmani Fazli e il suo omologo iracheno Yassin al-Yassri.

Durante la cerimonia, il ministro iraniano ha affermato che la traversata del Khosravi avrebbe aiutato i pellegrini durante le processioni di Arbaeen.

Situato nella provincia occidentale di Kermanshah, Khosravi è uno dei numerosi valichi di frontiera tra Iran e Iraq. Si trova a 180 km dalla capitale irachena di Baghdad.

Il valico di frontiera, che è stato chiuso per anni per motivi di sicurezza, dovrebbe ospitare un gran numero di iraniani che intendono fare un pellegrinaggio in Iraq quest'anno.

Ad agosto, i ministri degli interni iraniano e iracheno hanno siglato un accordo per riaprire la porta di frontiera prima della cerimonia rituale di Arbaeen.

 Arbaeen, che è uno dei più grandi raduni religiosi del mondo, arriva 40 giorni dopo Ashura, l'anniversario del martirio del terzo imam sciita, Imam Hussein (AS).

Ogni anno, un'enorme folla di sciiti accorre alla città irachena di Karbala, dove si trova il santuario sacro dell'Imam Hussein (AS), per celebrare riti di lutto.

Arbaeen cade il 19 ottobre di quest'anno.

Prima di recarsi a Khosravi per la cerimonia di riapertura, Rahmani Fazli ha detto ai giornalisti nella città occidentale di Kermanshah che 51.000 pellegrini iraniani hanno viaggiato in luoghi sacri in Iraq dall'inizio di Muharram (1 settembre).

Ha detto che questo mostra un aumento del 200 percento rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Nome:
Email:
* Commento: